"L'acqua, la insegna la sete..."
Esperienze raccontate da educatori comunali impegnati nella scuola
Nadia Malagodi, "L'acqua, la insegna la sete..." Progetto per la conoscenza delle diversità nella scuola media, Collana del CDIH di Ferrara , n° 5, (Capitoli 1,2,3,4, pp.11-65 )

Nadia Malagodi ha lavorato per diversi anni come dipendente del Comune di Ferrara nel gruppo storico degli Educatori dell’Unità Operativa Integrazione assunti di ruolo per essere impegnati nella scuola a supporto dei progetti di integrazione degli alunni disabili.
Fra le linee di intervento che caratterizzano l’impegno di questi educatori vi è .la messa a punto di strumenti per aumentare la conoscenza dei deficit, dell’handicap e delle diversità nell’ambito della classe e/o della scuola per ridurre la paura e la lontananza. Le esperienze rielaborate sono divenute spesso documentazioni trasferibili e utilizzabili da altri operatori. Così pure il progetto condotto da Nadia Malagodi in una scuola media di Ferrara è diventato un testo della Collana del Centro di Documentazione Integrazione Handicap dal titolo “L’acqua la insegna la sete”, dal quale riprendiamo i capitoli riferiti alla presentazione alla classe delle disabilità e delle molteplici diversità.

- INDICE -

1. Perché è nata l’esperienza. Il caso.
2. Conoscere l’handicap insieme
3.
Approfondimenti sulla diversità
3.1 Giocare per capire
3.2
I diritti umani.
3.3 Educare alle differenze
3.4
Un esempio dalla storia: gli ebrei
4.
Conclusione