Topbar Disabilita' cognitive Comune di Modena MeMo CSC Comune Ferrara Progetti Rete CDI
 
Home
Contenuti
Il progetto
Natura
Cause
Prevenzione
Integrazione e trattamento
Esperienze e storie di vita
Libri e materiali
News
Glossario
Domande & Risposte
Ricerca

Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0


Termini

Inizialmente preparato per la terminologia relativa alle disabilità intellettive, questo glossario è progressivamente destinato ad accogliere tutte le voci relative alla Rete CDI, di cui al sito-portale www.integrazionedisabilita.it

Quando non espressamente indicato le voci sono a cura del responsabile scientifico del sito di cui sopra.


Puoi cercare una parola!

Inizia con Contiene Parola esatta
Visualizza il Glossario

Tutto | A | B | C | D | E | F | G | H | I | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Z


N
Pagine: 1
Termine Definizione
Nativismo(Piaget) Approccio teorico che considera innate le strutture mentali.
 
Negazione(psicoanalisi) Meccanismo di difesa primitivo consistente nel negare un aspetto spiacevole della realtà esterna.
 
Neurofibromatosi Anomalia genetica che causa danni al sistema nervoso centrale e periferico, e di conseguenza anche ritardo mentale.
 
NeuroneChiamato anche cellula nervosa, conduce gli impulsi nervosi, consistente di un corpo cellulare, di un cilindrane (o assone) e di dendriti.
 
Neuropsichiatria Fusione in un'unica disciplina dello studio delle malattie mentali e nervose.
 
NeviMalformazioni cutanee circoscritte.
 
Nevrosi (psicoanalisi) Malattia mentale dovuta ad una conflittualità fra le istanze della personalità -Io, Es, Super-Io- che trova il proprio equilibrio (per quanto patologico) con modalità (ansie, fobie, ecc.) che comportano una inadeguatezza nell'adattamento dell'individuo. Si distingue dalla psicosi soprattutto per la minor gravità e il miglior rapporto con la realtà.
 
Nicchia ecologica Luogo in cui si realizzano i fattori ambientali convenienti ad una specie animale.
 
Nistagmo Movimento oscillatorio involontario, ritmico e coordinato dei bulbi oculari. Si distingue un nistagmo “pendolare”, quando l’oscillazione è costante fra i due estremi del movimento, e un nistagmo “ a scosse” caratterizzato da una fase lenta e una rapida. Il movimento può avvenire in senso verticale, orizzontale, rotatorio. Il nistagmo può essere spontaneo, quando si manifesta nello sguardo diretto, oppure provocato da opportune manovre. La rilevazione del nistagmo e delle sue caratteristiche ha notevole importanza nella semiotica neurologica, il nistagmo rotatorio per esempio è segno di una malattia del sistema vestibolare, il nistagmo verticale è segno di una patologia del midollo allungato. (Delfino, G., Panciotti, E., Liguri, G., Stefani, M., 1997)
 
Nucleotidi Ci si riferisce alla parte interna della cellula. Esso è delimitato da membrane e contiene il DNA nucleare.
 


Tutto | A | B | C | D | E | F | G | H | I | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Z



New: Questionario di valutazione
   Home arrow Glossario