Topbar Disabilita' cognitive Comune di Modena MeMo CSC Comune Ferrara Progetti Rete CDI
 
Home
Contenuti
Il progetto
Natura
Cause
Prevenzione
Integrazione e trattamento
Esperienze e storie di vita
Libri e materiali
News
Glossario
Domande & Risposte
appunti
Ricerca

Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0


Matematica ed autismo: un'esperienza di conquiste ed integrazione
Matematica ed autismo: un'esperienza di conquiste ed integrazione
Giuseppina Maggio (docente specializzata scuola primaria, logopedista docente a contratto presso il CL in Logopedia)
XI Istituto Comprensivo Messina ,  Università degli Studi di Messina Facoltà Medicina e Chirurgia, Corso di Laurea in Logopedia
e-mail ajello.maggio@libero.it
.
La conquista della conoscenza numerica costituisce, senza dubbio, uno dei processi  più affascinanti e complessi dello sviluppo infantile. In che modo i bambini arrivano a riconoscere le quantità, a rappresentarle, a manipolarle attraverso un sistema complesso quale quello dei “numeri” diviene una sfida maggiore quando ad affrontarla è un bambino con disturbo pervasivo dello sviluppo .
Affinché l’integrazione dei bambini disabili sia realmente significativa, tanto per loro quanto per i compagni, è necessario che la programmazione individualizzata sia il più possibile raccordata con quella della classe, trovando modalità didattiche nuove che rispondano ai bisogni educativi speciali di questi e di tutti i bambini.
Attraverso unità applicative integrate che si basano su attività concrete e combinino tra loro i contenuti, le proposte didattiche, metodologiche, educative, nate sulle necessità di G. (bambino con disturbo pervasivo dello sviluppo), hanno assunto pregnanza e sono state di aiuto  anche per un gruppo di compagni, riuscendo a dare un significato unico al divenire della classe.
L’esperienza documenta come le attività didattiche, abilitative attraverso gli interventi individualizzati e i  momenti laboratoriali in piccolo gruppo, svolte durante le ore di matematica, possano essere coinvolgenti e trainanti oltre che essere un momento aggregante che coinvolge G e i compagni divenendo un occasione per potenziare le competenze di ciascun bambino in base ai profili delineati attraverso le prove di I livello.
Attraverso l’analisi del profilo di sviluppo è possibile rilevare che,le difficoltà piuttosto marcate evidenziate alla prima somministrazione, sono  state in buona parte compensate, il profilo di G. si è armonizzato e nel gruppo classe si è raggiunto un notevole miglioramento nel parametro dell’ accuratezza
L’esperienza è stata condivisa con i docenti curriculari e la famiglia.
La didattica e gli interventi abilitativi non possono essere separati dalla ricerca scientifica, tenendo sempre presente che sia nel ruolo del docente che in quello di logopedista è “dovere morale” dover capire cosa si muove sotto i processi per poter intervenire in modo da determinare un cambiamento.
 
 

 
 


New: Questionario di valutazione
   Home arrow News arrow Eventi arrow Matematica ed autismo: un'esperienza di conquiste ed integrazione